News e Comunicazioni

SEMBRAVA IMPOSSIBILE, MA GRAZIE A VOI CI STIAMO RIUSCENDO!

Da qualche mese abbiamo lanciato il nuovo progetto per aiutare le famiglie che vivono negli slum, ridotte alla fame dalle conseguenze del lockdown. Avevamo un obiettivo molto chiaro ma anche molto ambizioso: raggiungere più famiglie possibile, casa per casa, per distribuire cibo e medicine. Le famiglie che non riuscivano a mangiare per giorni erano tantissime, praticamente tutte quelle che vivono nelle baraccopoli. Stiamo parlando di centinaia di migliaia di famiglie che rischiano di ammalarsi, soffrire di malnutrizione e perdere la vita per mancanza di assistenza medica.

Grazie a tutte le persone che ci sostengono da anni, ai genitori a distanza e a coloro che si sono attivati negli ultimi mesi, da maggio alla fine di agosto siamo riusciti a:

– distribuire 892 kg di riso

– consegnare 1.152 saponette

– procurare alle famiglie 9.854 kg di farina proteica

– supportare 800 famiglie ogni mese

– raggiungere e visitare 3.447 bambini in difficoltà

– assicurare a 78 bambini cure mediche adeguate in ospedale

Abbiamo anche consegnato a più di 4000 persone olio per cucinare, paracetamolo, sciroppo per la tosse, antiparassitari e medicinali specifici per infezioni alle vie respiratorie.

 

ABBIAMO FATTO TANTO INSIEME, MA LA STRADA È ANCORA LUNGA

Nello slum molte persone stanno tornando a svolgere delle attività cosiddette “informali” per ricominciare a guadagnare qualcosa. Stiamo parlando di persone tornate a scavare tra i rifiuti nella discarica o che si sono messe nelle mani di strozzini e piccole organizzazioni criminali. Con le scuole chiuse fino a gennaio e l’altissimo tasso di disoccupazione, la situazione per i bambini e le loro famiglie sarà drammatica ancora per molti mesi.

Vogliamo continuare a consegnare pacchetti alimentari a coloro che ne hanno bisogno, allargare il nostro raggio d’azione ai bambini che ancora sono in estrema difficoltà e inserire le famiglie più pronte e volenterose nel nostro programma di IGA (Income Generator Activities) e di microcredito perché possano riaprire o cominciare da zero la loro piccola attività in proprio.

Sembra impossibile, ma insieme possiamo farcela!

 

(la nostra social worker Janny consegna farina proteica alle famiglie degli slum)

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

22 ottobre 2020

News dal Kenya

Scuole in Kenya: la Riapertura Anticipata e le Sfide da Affrontare

Con un preavviso di soli sette giorni e contro ogni previsione, lo scorso 5 ottobre il governo ha fissato la riapertura delle scuole per il lunedì successivo, 12 ottobre. In … Continua

18 ottobre 2020

Brosway per le donne e le bambine degli slum

Dall’inizio della pandemia, la nostra associazione ha attraversato momenti di grande difficoltà. Anche oggi, con le scuole chiuse a Nairobi e le famiglie delle baraccopoli ridotte alla fame, non sapremmo … Continua

15 ottobre 2020

Il Diritto al Cibo e il Rinnovato Impegno della Chiesa Valdese

Il cibo come bisogno primario. Come primo mattone per costruire una comunità. Come primo intervento alla base di cure mediche e assistenza al lavoro. Il 16 ottobre si celebra la … Continua

× Come possiamo aiutarti?