News e Comunicazioni

Dal 2011, l’11 ottobre si celebra la Giornata Internazionale delle Bambine, istituita dall’assemblea generale dell’ONU.

Era il 1995 quando per la prima volta nella storia delle Nazioni Unite si parlò di diritti delle bambine e delle ragazze, oltre che di diritti delle donne. Perché questi fossero tutelati dalla comunità internazionale, durante la conferenza sulle donne di Pechino di quell’anno tutte le nazioni partecipanti adottarono la Dichiarazione e la Piattaforma d’Azione.

Da 9 anni il giorno dedicato alle bambine focalizza l’attenzione sul bisogno di considerare le molteplici sfide che bambine e ragazze affrontano quotidianamente e di promuovere la difesa dei loro diritti.

 

2020: a che punto siamo?

Il 2020 è un anno fondamentale per dare importanza a una giornata come quella che si celebra oggi. Con lo scoppio della pandemia di Covid-19 e i conseguenti lockdown nazionali, bambine e ragazze si sono viste negare diritti fondamentali, conquistati con anni di battaglie e interventi.

Nel 2019, il World Economic Forum stimava che ci sarebbero voluti “solo” 100 anni per arrivare alla parità di genere e all’eliminazione di fenomeni quali la povertà e la violenza di genere. Secondo studi recenti, la pandemia ha allungato questa previsione di almeno una decina d’anni.

 

Come possiamo eliminare la disuguaglianza di genere?

È un momento particolare per l’intera umanità, soprattutto per coloro da sempre ai margini della comunità mondiale.

La tutela dei diritti di chiunque e soprattutto di bambine e ragazze può essere difesa solo continuando a lavorare proprio con i più piccoli e i più giovani, per renderli adulti istruiti e consapevoli.

In questi giorni in cui a Nairobi le lezioni a scuola sono ancora sospese, stiamo portando avanti con loro delle attività di formazione per lavorare sulla consapevolezza dei loro diritti, delle loro paure, delle sfide che ogni giorno affrontano e di come gestirle.

In occasione proprio della giornata internazionale delle bambine, il nostro staff ha organizzato delle attività da svolgere nel nostro orfanotrofio con ragazze e ragazzi dai 10 anni in su. “My voice, our equal future” è il titolo che abbiamo dato alle attività della giornata: uno slogan che farà da cappello a rappresentazioni teatrali, momenti di dibattito e danze tradizionali sul tema della tutela dei diritti delle donne.

 

L’iniziativa di Brosway per donne e ragazze degli slum

Lunedì 12 ottobre verrà lanciata un’iniziativa in favore di donne e bambine beneficiarie dei nostri progetti: sulla piattaforma Wishraiser, sarà possibile sostenere il nostro lavoro e allo stesso tempo aggiudicarsi un esclusivo bracciale Brosway che il fortunato donatore che verrà estratto alla fine della campagna potrà comporre e personalizzare a suo piacimento.

Ecco la pagina dell’iniziativa: https://www.wishraiser.com/it/campaigns/brosway

Un gesto davvero importante, che potrebbe cambiare la vita a centinaia di bambine delle baraccopoli.

 

Alcuni dati pubblicati da Unesco e Terres des Hommes:

  • Già a fine marzo 743 milioni di bambine e ragazze nel mondo non stavano più frequentando la scuola.
  • Di queste, 11 milioni non potranno più tornare a studiare.
  • Nelle settimane in cui pandemia e lockdown si sono fatti più intensi, in tutto il mondo le chiamate ai numeri di emergenza da parte di ragazze minorenni sono aumentate del 30%.

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

22 ottobre 2020

News dal Kenya

Scuole in Kenya: la Riapertura Anticipata e le Sfide da Affrontare

Con un preavviso di soli sette giorni e contro ogni previsione, lo scorso 5 ottobre il governo ha fissato la riapertura delle scuole per il lunedì successivo, 12 ottobre. In … Continua

18 ottobre 2020

Brosway per le donne e le bambine degli slum

Dall’inizio della pandemia, la nostra associazione ha attraversato momenti di grande difficoltà. Anche oggi, con le scuole chiuse a Nairobi e le famiglie delle baraccopoli ridotte alla fame, non sapremmo … Continua

15 ottobre 2020

Il Diritto al Cibo e il Rinnovato Impegno della Chiesa Valdese

Il cibo come bisogno primario. Come primo mattone per costruire una comunità. Come primo intervento alla base di cure mediche e assistenza al lavoro. Il 16 ottobre si celebra la … Continua

× Come possiamo aiutarti?